don Fulvio Capitani – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2021

149

Commento a cura di don Fulvio Capitani

Parroco di San Jacopo in Polverosa (Firenze)
Assistente della Sottozezione Unitalsi di Firenze Centro
Assistente Ecclesiatico Comunità Toscana Foulards Blancs


Quel «tanto di Amore» che resta oltre ciò che possiamo comprendere

«Dio, infatti, ha tanto amato il mondo da dare il figlio unigenito perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna».

Andrebbe stampato dappertutto a caratteri cubitali, soprattutto nella nostra mente.

TANTO di AMORE …al di là di quanto i nostri piccoli cuori possano contenere e le nostre menti comprendere…eppure esso si dona. Mi è stato chiesto di raccontare la mia vocazione, ci ho pensato e ho poco da raccontare: come raccontare della scoperta che è il Dio di Gesù e di cosa sia per me il seguirlo e fidarmi di Lui?

Quello che posso dire è che il seguirlo non mi ha mai portato dove avevo pensato e che la conoscenza di Lui non è mai data una volta per sempre. A volte mi sembra di averlo compreso e quasi di averlo lì a portata di mano, ma poi mi sfugge.

Ma quello che rimane sempre è quel «tanto di Amore» che mi spinge: un amore a cui credere anche quando tutte le evidenze umane vengono meno.

Grazie a quest’Amore nulla è mai perduto!

Articolo precedentePaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 11 Marzo 2021 – Lc 11, 14-23
Articolo successivop. Maurizio de Sanctis – La Passione di Gesù – Il Getsemani