don Fulvio Capitani – Commento al Vangelo del 13 Dicembre 2020

50

Commento a cura di don Fulvio Capitani

Parroco di San Jacopo in Polverosa (Firenze)
Assistente della Sottozezione Unitalsi di Firenze Centro
Assistente Ecclesiatico Comunità Toscana Foulards Blancs


“Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce”

C’è solo una storia, la più antica, che merita di essere raccontata, quella della Luce contro l’oscurità. Sembra che l’oscurità abbia molto più spazio, ma dove una volta c’era solo l’oscurità adesso c’è la luce che splende e sta vincendo.

“La luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta”. Questa luce solo chi l’ha vista la può testimoniare, e la si vede affrontando l’abisso di tenebre. Questa luce coinvolge tanto Giovanni che tutta la sua vita si offre come “testimonianza-martirio”.

Una testimonianza che come voce grida e non indica sé stessa ma il Signore che sta venendo, essa ci chiama a percorrere, oltre ogni sbandamento, la via che conduce alla luce di Dio.

Questa luce è la vita stessa di Dio, che con Gesù è in mezzo a noi, e ci illumina, può essere anche una piccola fiamma ma segna già la sconfitta delle tenebre.