don Francesco Cosentino – Commento al Vangelo di domenica 6 Settembre 2020

38

L’amore non si arrende dinanzi alla colpa

La correzione fraterna indicata da Gesù ha il suo fondamento nell’amore. Lo sbaglio e l’errore dell’altro non sono motivo per giudicare o condannare, ma qualcosa che ci ferisce: amiamo il fratello e per questo desideriamo rialzarlo quando è caduto.


Link al video
Articolo precedenteFabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 5 Settembre 2020
Articolo successivoCommento al Vangelo del 30 Agosto 2020 – S.E. Mons. Mario Russotto