don Francesco Cosentino – Commento al Vangelo di domenica 20 Marzo 2022

80

- Pubblicità -

Riscoprire Dio. E la sua infinita pazienza

Quando la vita ci costringe al dolore o vediamo il male imperare, la domanda è sempre la stessa: perché il male? Perché proprio a me? E Dio? Ma Gesù sposta l’attenzione: noi cerchiamo spesso un colpevole “fuori di noi” e spesso incolpiamo anche Dio; Gesù ci invita invece e guardarci dentro e convertirci. Ciascuno faccia la sua parte. E Dio? Ha per noi l’infinita pazienza della tenerezza: se anche non abbiamo frutti da portare non ci taglia. Ci lascia tempo perché si fida di noi. Non è un Dio della prestazione, ma un Dio che scommette sulla bellezza che potrai generare!


Link al video
Articolo precedentemons. Giuseppe Mani – Commento al Vangelo di domenica 20 Marzo 2022
Articolo successivop. Alessandro Cortesi op – Commento al Vangelo di domenica 20 Marzo 2022