don Claudio Doglio – Commento al Vangelo del 3 Maggio 2020

496

Gesù si presenta come la porta delle pecore, per insegnar­ ci che dobbiamo passare attraverso di lui. Se non passiamo attraverso di lui siamo ladri o briganti, cioè vogliamo fare il nostro interesse, cercando di prendere anche quello che non ci appartiene. Dobbiamo passare attraverso Gesù per entrare nella comunione con Dio, per essere salvati, per poter vi­ vere bene.

La prima lettera di Pietro afferma che Cristo ci ha lasciato un esempio perché ne seguiamo le orme. Ecco un’indicazione precisa: passare attraverso Gesù vuol dire se­ guire il suo esempio, vivere come Gesù, imparare a pensare, a parlare, ad agire come faceva lui e l’apostolo ci presenta alcuni esempi del comportamento di Gesù, perché imitia­ mo il suo atteggiamento profondo.

“Non si trovò inganno sulla sua bocca”: noi passiamo attraverso Gesù se imparia­ mo la sincerità, la trasparenza, la coerenza. “Insultato, non rispondeva con insulti”: passare attraverso Gesù vuol dire non rispondere al male con il male, ma reagire con la bene­ dizione. “Maltrattato, non minacciava vendetta”: passo at­ traverso Gesù se imparo a perdonare, affidando la mia vita a Dio, l’unico che giudica con giustizia.

Solo chi impara da Gesù e vive come Lui sarà salvato, entrerà e uscirà e troverà pascolo: entrerà nell’amicizia con Dio, uscirà dal suo egoismo e troverà soddisfazione nella vita, potrà gustare una conten­ tezza profonda che nasce solo dal passare attraverso la porta e lasciarsi guidare dal Pastore esemplare.

Link al video

AUTORE: don Claudio Doglio
FONTE: Messalino “Amen” e Canale YouTube Teleradiopace TV
CANALE YOUTUBE:
https://www.youtube.com/channel/UC9kj3PYl2Hx9yOaPWxJQozw