don Claudio Doglio – Commento al Vangelo del 12 Dicembre 2021

99
Anche noi, come le folle, potremmo chiedere a Giovanni Battista: “Che cosa dobbiamo fare?” Immagino che il precursore di Cristo non ci chieda di fare cose straordinarie per preparare la strada al Signore, ma di vivere bene l’ordinario, di fare bene le cose di sempre, con amore e dedizione.
A ognuno di noi infatti’ è chiesto di fare bene il proprio dovere di genitori o di figli, di studenti o di educatori; ci è chiesto di svolgere bene il nostro lavoro con coscienza, diligenza, onestà, in spirito di servizio. Non sogniamo di fare la carità qualora vincessimo la lotteria: con quello che abbiamo oggi possiamo fare del bene. Non fuggiamo dalla realtà, immaginando che — se le cose fossero diverse — potremmo vivere meglio: adesso, nella situazione in cui siamo, nella famiglia in cui ci troviamo, nel lavoro che svolgiamo, possiamo vivere bene ed essere contenti.
Abbiamo tutto quello che ci serve per essere contenti, adesso, accogliendo la grazia che ci è data per fare bene le piccole cose di ogni giorno. In questo modo — molto semplice e fondamentale — prepariamo la strada al Signore per incontrare la sua misericordia: infatti è lui che viene incontro a noi e non ha bisogno dei nostri preparativi.
Noi però abbiamo bisogno del suo aiuto per rendere buona la nostra vita, per vivere meglio, per fare meglio le piccole cose di tutti i giorni. La preghiera dunque può essere un grande aiuto per imparare a correggerci, per migliorare concretamente, per accogliere il Signore nella nostra vita.
Link al video

AUTORE: don Claudio DoglioFONTE: Messalino “Amen” e Canale YouTube Teleradiopace TVCANALE YOUTUBE

Articolo precedenteFamiglia, Sogno di Dio – Commento al Vangelo per bambini/ragazzi di domenica 12 Dicembre 2021
Articolo successivoCommento (e immagini) al Vangelo di domenica 12 Dicembre 2021 per bambini – Fano