Diocesi di Concordia-Pordenone – Commento Missionario al Vangelo di domenica 8 marzo 2020

5

Chi trasfigura è l’Amore

Trasfigurato sulla strada

Rafael ha 14 anni quando finisce sulla strada. Una storia familiare fatta di assenze e violenza, lo porta a tagliare i ponti con le sue radici, ma senza avere alternative. La strada diventa la sua casa, la droga il suo cibo, il furto il suo lavoro. Una spirale che lo porta velocemente in un pozzo apparentemente senza uscita. Passa anni duri, molti, senza altre prospettive che si aprano. Gli anni dei sogni, dei desideri, degli innamoramenti, se li inghiotte il crack. Vecchio a 18 anni, malato, svuotato dentro di tutto, Rafael incontra sulla strada una missionaria che gli batte sulla spalla e gli chiede: “Come ti chiami?”. “Rafael”. Gli occhi luminosi di quella figura minuta si incrociano con quelli spenti e disincantati di Rafael.
“Rafael, ricordati che Dio ti ama”.

Quelle parole altre volte sentite come ridicole, inutili, quasi patetiche, oggi raggiungono il cuore
di Rafael come una possibilità. Con le forze che gli rimangono Rafael va alla missione e chiede aiuto.

Oggi Rafael ha 32 anni, da qualche mese si è sposato, e da più di 5 anni coordina un progetto di recupero di persone che vivono sulla strada. I suoi occhi hanno riacquistato luce. È un trasfigurato!

Per riflettere

La logica del potere, avere affermazione dell’ego, hanno delle conseguenze visibili nella mia vita e nella vita della società nella quale viviamo. Portiamo esempi di modi diversi di vivere
che conosciamo e che sono più in linea con la logica dell’amore. Parlare del bene e diffonderlo
è un potente agente di trasformazione.

La Preghiera

O SIGNORE
che sei trasparenza di me stesso,
ascolta la mia voce
quando ti chiamo e rispondimi.
Io ti cerco Signore
perché ho bisogno di capire chi sono.
Mostrami il tuo volto nel quale
posso vedere finalmente il mio.
Anche se mio padre e mia madre
non sono riusciti in questo compito,
tu SIGNORE mi farai strada.
Mostrami la luce del tuo volto,
O SIGNORE,
guidami per il sentiero
nella conoscenza di te e di me.
Che io non mi perda cercando
di essere chi non sono.
Ma la tua luce mi faccia stupire
di fronte a chi sei tu:
la parte più autentica di me.


Carissimo lettore, queste schede sono state pensate per te, con l’obiettivo di riflettere insieme, sulla missione di Gesù, a partire dai testi biblici che la quaresima ci offre. Gesù è il missionario per eccellenza, da lui e per lui nasce ogni azione e spinta missionaria, da lui nasce il desiderio che il suo Regno sia diffuso nel mondo, da lui nasce il desiderio di coinvolgerci tutti in questa opera di umanizzazione dell’uomo.
Questo strumento ci viene incontro per vivere, in modo semplice e diffusivo, una quaresima più missionaria. Lo potrai usare in modo personale ma anche in famiglia, creando momenti di preghiera con i tuoi cari.

Testi liberamente tratti dal sussidio missionario della Diocesi di Concordia-Pordenone