Commento (e immagine) al Vangelo di domenica 2 Dicembre 2018 per bambini – Fano

74

Sveglia … imposta la sveglia!

Il linguaggio apocalittico, che sembra spaventarci, non dovrebbe portarci alla paura ma alla sensazione di liberazione.

Come dice il Vangelo, è tempo di avere coraggio, perché la nostra liberazione si sta avvicinando. Ecco perché dobbiamo alzare la testa a Dio, da cui viene tutto ciò che siamo e abbiamo. Non guardare in basso, ma in alto. Non permettiamo a noi stessi di essere influenzati da così tante situazioni di distruzione e morte, ma da quelle di vita e di speranza, sentendoci come una comunità che naviga sulla nave della Chiesa.

Siamo nel tempo dell’Avvento, in cui inizia la nostra speranza. Approfittiamo quindi di queste quattro settimane per accogliere Gesù, che viene e che ci libererà e ci abbraccerà con il suo Amore.

L’Angelo ci porta anche una sveglia e ci invita ad essere vigili, attenti, svegli. Ci invita a non addormentarci, a non vivere nell’inerzia … Andiamo!

Incominciamo, inoltre, in questa prima domenica di Avvento il nuovo Anno liturgico.

Patxi ci dice: “l’anno liturgico è come una scala a chiocciola. Camminiamo facendo cerchi e riviviamo lo stesso, ma ogni volta lo facciamo in un modo più alto e più alto. Quest’anno dobbiamo camminare verso l’alto e insieme “.

(Testo tradotto usando Google Translate – mi scuso per eventuali errori)

  • Immagini di: Patxi Velasco FANO
  • Testo di: Fernando Cordero ss.cc.

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

I DOMENICA DI AVVENTO – ANNO C

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 2 dicembre 2018 anche qui.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 21,25-28.34-36
 
«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.
Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria.
Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.
State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 02 – 08 Dicembre 2018
  • Tempo di Avvento I,
  • Colore Viola
  • Lezionario: Ciclo C
  • Anno: III
  • Salterio: sett. 1

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

[/box]

Articolo precedenteFilm – Il vizio della Speranza
Articolo successivoCommento al Vangelo del 2 Dicembre 2018 – don Claudio Doglio