Commento alle letture di domenica 29 ottobre 2017 per bambini – ElleDiCi

288

Spunti di riflessione  dedicati ai catechisti o ai sacerdoti  per impostare l’omelia per la messa con i bambini.

Capire le parole” per far cogliere o per chiarire il significato di espressioni chiave del testo.
Di più…” con qualche esempio tratto dalla vita o rivolto ad essa.
Per riassumere…” una domanda o una affermazione finale da lasciare alla giovane assemblea.

PRIMA LETTURA (Es 20,20-26)

 Capire le parole

  • Mosè: era un grande capo del popolo ebraico a cui Dio diede la sua legge.
  • Usuraio: persona sei avida e avara che presta denaro ricavandone grandi utili.
  • Interesse: somma in più dovuta da un debitore per la concessione di un prestito.
  • Pegno: oggetto di valore dato a qualcuno in attesa di pagarli ciò che gli si deve.

 Di più…

Dipende dall’epoca… Curioso questo Dio che dà ordini e minaccia. Sovente nell’Antico Testamento si raffigura Dio in collera, mentre sta per vendicarsi, pieno di rancore. Però si dice anche che Dio è amore. È contraddittorio! In realtà quando gli uomini dell’Antico Testamento raccontavano come Dio era entrato nella loro storia, la loro vita era fatta di guerre, di combattimenti, di carri e di spade. Era il loro universo. Non potevano parlare di Dio usando altre parole. Oggi, quando parliamo di Dio, anche noi lo facciamo partendo dalle situazioni del nostro tempo…

SECONDA LETTURA (1Ts 1,5c-10)

 Capire le parole

  • Macedonia: è una regione a nord della Grecia.
  • Idoli: oggetti o immagini adorati come divinità, falsi dei.
VANGELO (Mt 22,34-40)

 Capire le parole

  • Farisei: erano ebrei attenti a rispettare tutte le leggi religiose scritte e orali.
  • Sadducei: ebrei ricchi e potenti che esercitavano funzioni sacerdotali e giuridiche presso il Tempio di Gerusalemme.
  • La legge: sono i primi 5 libri della Bibbia; contengono i comandamenti dati da Dio al popolo d’Israele in segno di

lleanza; Gesù ha riassunto la legge in due comandamenti: il primo ad averli rispettati fino in fondo è lui.

Di più…

Ciò che non si comanda. “Amatevi gli uni gli altri”: ma amare non si comanda! Si sa, se no saremmo amici di tutta la classe. Sì, l’amore di cui Gesù parla non è voler bene a chi ci è simpatico. È un amore più grande: è voler bene, ad esempio, anche a chi ci innervosisce… Gesù non ci chiede di essere il suo migliore amico, ma di avere per lui un altro sguardo su quanti ci sono accanto. È difficile, ma quando togliamo i nostri occhiali selettivi, scopriamo che il mondo è più vasto. Può far paura, ma ciò fa anche crescere.

PER RIASSUMERE… 

Diciamo sovente: “Devi fare questo, bisogna fare quello”… Che fatica! Ma Gesù dà un altro sapore a questi comandamenti e un nuovo slancio alla nostra vita!

Fonte – ElleDiCi

La vignetta di RobiHood

da scaricare e colorare

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 29 ottobre 2017 anche qui.

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno A

Mt 22, 34-40
Dal Vangelo secondo  Matteo

34Allora i farisei, avendo udito che egli aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme 35e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: 36«Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?». 37Gli rispose: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. 38Questo è il grande e primo comandamento. 39Il secondo poi è simile a quello: Amerai il tuo prossimo come te stesso. 40Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 29 Ottobre – 04 Novembre 2017
  • Tempo Ordinario XXX
  • Colore Verde
  • Lezionario: Ciclo A
  • Salterio: sett. 2

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.