Home / Vangelo della Domenica / Per i giovani / Commento alle letture di domenica 20 Gennaio 2019 per ragazzi e bambini – Missio Ragazzi

Commento alle letture di domenica 20 Gennaio 2019 per ragazzi e bambini – Missio Ragazzi

Nel Vangelo di oggi Gesù viene invitato, con Sua Madre Maria, ad una festa di matrimonio. E’ importante ricordarsi di Dio nei momenti belli e ringraziarlo di tutti i suoi doni.

Ma, a un certo punto succede qualcosa: “manca il vino” . Il vino ha il significato di festa, il fatto che venga a mancare può essere associato all’arrivo della tristezza nella propria vita, quando ci sono problemi, difficoltà e dispiaceri.

Tutte queste cose possono succedere nella vita di ognuno di noi, la differenza sta in come vengono affrontate:

  1. c’è chi si abbandona alla disperazione e al pessimismo (pensando che nulla cambierà, che soffriremo per sempre);
  2. c’è chi lotta da solo contro tutti (vendetta, odio, orgoglio, rancore, cattiveria verso tutti);
  3. c’è chi “abbraccia la croce” e, con Maria e Gesù accanto, affronta passo dopo passo ogni difficoltà avendo Fede in Dio.

Altri personaggi “silenziosi” ma attivi del Vangelo di oggi sono i “SERVI”. Sono persone che ci stanno vicini nei momenti difficili, che agiscono (a volte senza che ce ne accorgiamo) a nostro favore per aiutarci.

Anche noi siamo chiamati ad essere “servi” senza rifugiarci dietro scuse per non aiutare il prossimo.

Ripensiamo a questo e, con l’aiuto di Maria e di Gesù, proponiamoci di non scoraggiarci mai nelle difficoltà e di saper aiutare gli altri nei momenti tristi, portando quel “Vino” che nella nostra vita è Gesù stesso. Chiara Cantone diocesi di Catania

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

SECONDA SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 20 Gennaio 2019 anche qui.

Gv 2, 1-12
Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea e c’era la madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli.
Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno vino». E Gesù le rispose: «Donna, che vuoi da me? Non è ancora giunta la mia ora». Sua madre disse ai servitori: «Qualsiasi cosa vi dica, fatela».
Vi erano là sei anfore di pietra per la purificazione rituale dei Giudei, contenenti ciascuna da ottanta a centoventi litri. E Gesù disse loro: «Riempite d’acqua le anfore»; e le riempirono fino all’orlo. Disse loro di nuovo: «Ora prendetene e portatene a colui che dirige il banchetto». Ed essi gliene portarono.
Come ebbe assaggiato l’acqua diventata vino, colui che dirigeva il banchetto – il quale non sapeva da dove venisse, ma lo sapevano i servitori che avevano preso l’acqua – chiamò lo sposo e gli disse: «Tutti mettono in tavola il vino buono all’inizio e, quando si è già bevuto molto, quello meno buono. Tu invece hai tenuto da parte il vino buono finora».
Questo, a Cana di Galilea, fu l’inizio dei segni compiuti da Gesù; egli manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

VEDI ANCHE

Vangelo di domenica 24 Marzo 2018 – don Pasquale Rubini

“In ascolto della Sua Parola” è una iniziativa promossa dalla Parrocchia san Bernardino della Diocesi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.