Commento alle letture di domenica 2 Dicembre 2018 per ragazzi e bambini – Missio Ragazzi

77

“Quello che il bruco chiama fine del mondo noi lo chiamiamo farfalla”, se il bruco avesse paura di prendere una forma così lontana da quella iniziale, se non accettasse la distruzione del mondo che ha abitato da crisalide, non diventerebbe mai una farfalla in grado di volare, di vedere in un battito d’ali prati multicolori, di saltare di fiore in fiore. Gesù ci insegna a guardare con occhi nuovi ciò che fa paura:«risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina».

Egli parla di liberazione perché anche se Dio ci ha creati per la felicità, tutti facciamo esperienze dolorose o ascoltiamo notizie di guerre, povertà, ingiustizie. Il male di cui parlano certe notizie non dimostra l’“errore” di Dio,ma che il cuore dell’uomo ha bisogno di essere curato da Gesù e che tutti abbiamo bisogno di lui per imparare a vincere il male con il bene.

Per questo motivo la Chiesa durante l’Avvento propone un cammino di preghiera, piccoli sacrifici e fiducia. Dobbiamo credere in Dio, il quale, crede che il nostro cuore può diventare capace di ama- re come il suo, del resto le buone notizie lo dimostrano! Allora diamoci da fare per diventare noi stessi buone notizie che annunciano la Buona Notizia al mondo!

Daniela Gallo – Diocesi di Messina

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

I DOMENICA DI AVVENTO – ANNO C

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 2 dicembre 2018 anche qui.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 21,25-28.34-36
 
«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.
Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria.
Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.
State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 02 – 08 Dicembre 2018
  • Tempo di Avvento I,
  • Colore Viola
  • Lezionario: Ciclo C
  • Anno: III
  • Salterio: sett. 1

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

 

[/box]

Articolo precedentePapa Francesco – Udienza Generale del 28 Novembre 2018 – testo, video e audio
Articolo successivoCommento alle letture di domenica 2 Dicembre 2018 – Missionari della Via