Commento alle letture di domenica 17 dicembre 2017 per bambini – ElleDiCi

242

Spunti di riflessione dedicati ai catechisti o ai sacerdoti per impostare l’omelia per la messa con i bambini.

Capire le parole” per far cogliere o per chiarire il significato di espressioni chiave del testo.
Di più…” con qualche esempio tratto dalla vita o rivolto ad essa.
Per riassumere…” una domanda o una affermazione finale da lasciare alla giovane assemblea.

PRIMA LETTURA (Is 61,1-2.10-11)

Capire le parole

  • Unzione. È il gesto attraverso il quale una persona è consacrata a Dio: gli viene messo dell’olio profumato sulla fronte.

Di più

  • Non è magico! Lo Spirito Santo non è un dono da fiaba. È Dio che lo infonde in noi. Ma è come una fiammella che occorre alimentare affinché non si spenga. Questa fiammella ha bisogno che le diamo aria. Lo Spirito Santo ci spinge ad andare verso gli altri; è anche quella vocina interiore che ci fa sentire che ci sono cose buone e altre cattive. Per ascoltarla occorre fare silenzio, perché non grida.

SECONDA LETTURA (1 Ts 5,16-24)

Capire le parole

  • Spirito. È l’amore che unisce in Dio il Padre e il Figlio. È il dono di Dio agli uomini.

VANGELO (Gv 1,6-8.19-28)

Capire le parole

  • Sacerdoti e leviti. Erano i responsabili delle preghiere e dei sacrifici di animali nel Tempio.
  • Messia. Vuol dire “inviato per una missione”; molti Giudei attendevano questo inviato di Dio.
  • Elia. È un profeta; alcuni pensavano che ritornasse prima del Messia.
  • Profeta. Alcuni Giudei attendevano un Messia che somigliasse al grande profeta Mosè.
  • Uno che voi non conoscete. All’epoca di Gesù molti Giudei attendevano un salvatore. Avrebbe scacciato i Romani dal Paese e stabilito un regno di pace e di giustizia. Ma chi sarebbe stato? Mistero. Noi sappiamo che è Gesù. Giovanni Battista ci dice che è in mezzo a noi. Non dimentichiamolo!

Di più

  • La luna e il sole. I Giudei che interrogavano Giovanni Battista sono impazienti. Vorrebbero che fosse lui il salvatore promesso da Dio… Gli pongono cinque volte la domanda! Non si accorgono invece di Gesù, il vero inviato, presente in mezzo a loro. Giovanni Battista aprirà loro gli occhi: lui è come la luna, che brilla ricevendo la luce dal sole. Ma non è il sole. In quel momento il sole, Gesù, non era ancora sorto. Grazie a Giovanni Battista noi sappiamo che presto brillerà.

PER RIASSUMERE…

Siamo fortunati a prepararci al Natale: non solo è una bellissima festa peina di regali e di poesia… È soprattutto una grande notizia: Gesù nasce per gli uomini e le donne di tutto il mondo. Diciamolo a tutti!

Fonte – ElleDiCi

[amazon_link asins=’8801058411,8801063113,8801056419,8801059892′ template=’ProductCarousel’ store=’ceriltuovol04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1e41c6f1-c47e-11e7-9974-417047202061′]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 17 dicembre 2017 anche qui.

III Domenica di Avvento – Anno B

[better-ads type=”banner” banner=”80570″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Gv 1, 6-8. 19-28
Dal Vangelo secondo Giovanni

6Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. 7Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. 8Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce.

19Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». 20Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». 21Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. 22Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». 23Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaia». 24Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. 25Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?». 26Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, 27colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo». 28Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 17 – 23 Dicembre 2017
  • Tempo di Avvento III
  • Colore Viola
  • Lezionario: Ciclo B
  • Salterio: sett. 3

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO