Home / Vangelo della Domenica / Per i giovani / Commento alle letture di domenica 10 Marzo 2019 per bambini – ElleDiCi

Commento alle letture di domenica 10 Marzo 2019 per bambini – ElleDiCi

Spunti di riflessione dedicati ai catechisti o ai sacerdoti per impostare l’omelia per la messa con i bambini.

Prima Domenica di Quaresima – 2019

PRIMA LETTURA (Dt 26,4-10)

Capire le parole

  • Mosè: era un grande capo del popolo ebraico a cui Dio diede la sua legge.
  • Arameo: popolo nomade originario della Mesopotamia, nominato sei volte nella Bibbia ebraica, da cui discendono gli ebrei.
  • Schiavitù: condizione del popolo di Israele sottomesso agli egiziani, prima della liberazione che Dio operò per mezzo di Mosè.
  • Latte e miele: espressione che sottolinea la fertilità del paese concesso al popolo eletto; il latte è il nutrimento principale, se non unico, del nomade (nella vita sedentaria se ne fa caglio, burro e formaggio); il miele si raccoglie anche nel deserto è rinomato per la sua dolcezza (si trova un po’ dappertutto in Palestina e costituisce un nutrimento sano, ma non può essere offerto in oblazione a Jahvè); le parole «latte e miele» ricordano l’esperienza nomade del popolo, nutrito da Dio.

Di più…

Dio è il partner ufficiale… Hai un progetto che ti sta a cuore? Ad esempio, organizzare una grande festa. Allora ti dai da fare per cercare dei collaboratori. Ti trovi con loro per spiegare la tua idea, sperando che condividano il tuo entusiasmo. E dopo, insieme, si parte per l’avventura! Dio ha da sempre un grande progetto sul mondo. Per questo sceglie uomini come partner. Nella Bibbia si dice che fa alleanza con loro.

SECONDA LETTURA (Rm 10,8-13)

Capire le parole

  • Cuore: in ebraico «lev», indica non semplicemente la sede dei sentimenti e degli affetti, bensì tutta intera la persona caratterizzata da emozioni-desideri-ragione-decisione, capace di far scaturire decisioni importanti
  • Salvezza: si tratta della salvezza dell’anima, il dono di Dio offerto a motivo e per mezzo del sacrificio di Cristo in croce; la persona la fa propria con la sua fede e con le buone opere che la dimostrano.

VANGELO (Lc 4,1-13)

Capire le parole

  • Tentazione: è la condizione dell’anima suggestionata a commettere qualcosa che si avverte come contrario al bene e alla lgge di Dio.
  • Diavolo: si chiama anche Satana ed è la potenza del male che sembra dominare il mondo.
  • Figlio di Dio: colui che ha lo stesso potere di Dio, che è Dio egli stesso.
  • Gloria: manifestazione di potenza e autorità.

Di più…

Lo sai che la Quaresima dura 40 giorni perché ricorda i 40 giorni trascorsi da Gesù nel deserto? Nella Bibbia si ritrova spesso il numero 40: il diluvio durò 40 giorni e 40 notti; gli Ebrei vissero 40 anni nel deserto. Questa cifra rappresenta un tempo difficile, che dura, ma che può anche aiutare per essere più vicini a Dio. Gesù supera tranquillamente tale prova. Non ha altro desiderio che vivere vicino a Dio Padre.

PER RIASSUMERE…

La Quaresima è un tempo di 40 giorni che ci conduce alla grande festa di Pasqua. Tempo di preghiera e di condivisione. I cristiani provano a cambiare le loro abitudini per far più posto a Dio e agli altri.

Fonte

Scarica e colora la vignetta di RobiHood

TENT@ZIONI

[amazon_link asins=’8801058411,8801063113,8801056419,8801059892′ template=’ProductCarousel’ store=’ceriltuovol04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1e41c6f1-c47e-11e7-9974-417047202061′]

VEDI ANCHE

Commento al Vangelo del 26 Maggio 2019 – don Marco Pozza

L’erotismo della voce La botta finale, quella che sta per colpire la ciurma amica, produrrà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.