Commento al Vengelo del 12 Febbraio 2021 – Monaci Benedettini Silvestrini

58

Ha fatto bene ogni cosa.

Chiunque incontra Cristo con fede diventa nuova creatura, e illuminato e salvato, non può fare altro che narrare quanto per lui il Signore ha fatto. È il caso del sordomuto del vangelo di oggi e dovrebbe essere il caso di ognuno di noi, battezzati e toccati nel battesimo alle orecchi e alle labbra in segno di “Effatà”, dell’ “àpriti”.

Ma noi lo abbiamo dimenticato o lo dimentichiamo spesso. Esortiamoci a riconoscere le cose che il Signore opera in noi e diventiamone annunciatori. Il motivo che ci fa dimenticare i grandi benefici di Dio, compiuti in nostro favore, lo troviamo nella prima lettura: è diavolo che per invidia tenta Eva ed Adamo e tenta anche noi, invitandoci a diventare non uomini di Dio ma addirittura Dio stesso…

Invidia acceca e non fa vedere Dio, non fa vedere nessuno se non noi stessi… Noi invece sforziamoci di seguire la strada di Dio e di riconoscere sempre i benefici che ci sono stati donati.

Monaci Benedettini Silvestrini

Photo by Aaron Burden on Unsplash