Commento al Vangelo di mercoledì 8 dicembre 2010 – Bellanotizia

96

Questa è una rielaborazione audio/video sulle letture della Messa di: mercoledì 8 dicembre 2010 – IMMACOLATA CONCEZIONE a cura di Antonio Di Lieto.

Il titolo della Messa, che unifica tutte le letture, secondo l’autore è: Una Mamma bravissima !

[powerpress]

[oembed] {“url”:”http://www.youtube.com/watch?v=CyhuE9HzYe0″, “width”:480, “height”:360} [/oembed]

Commento alle Letture

PRIMA LETTURA (dal libro della Gènesi 3,9-15.20)

Questa lettura è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e ci dice: – Io avevo creato gli uomini in un Paradiso di felicità: affinchè potessero essere sempre BRAVISSIMI e felici. Ma poi Adamo ed Eva si rivolsero contro di Me, contro il loro Creatore: allontanandosi dal Paradiso. Così Io andai da Adamo e gli dissi: “Dove sei finito?”. Adamo rispose: “Ho sentito la Tua voce: ho avuto paura e mi sono nascosto …”. Ed io: “Perché, cosa hai da nascondere? Hai fatto qualcosa di CATTIVO?”. Adamo rispose: “E’ stata Eva a convincermi: la donna che tu mi hai messo accanto …”. Allora andai da Eva e le dissi: “Ma che hai combinato?”. Eva rispose: “E’ stato il diavolo a convincermi …”. Allora Io puntai il dito contro il diavolo e sentenziai: “Maledetto! Tu sei la causa prima di ogni CATTIVERIA umana. Volevi far soffrire gli uomini: e per questo la pagherai. Ogni volta che attaccherai la donna e i suoi discendenti, io sarò sempre al loro fianco: pronto a difendere i suoi figli!”. ‘Eva’ infatti significa letteralmente ‘MAMMA’, perchè voi tutti siete suoi discendenti: suoi figli. Per questo Io manterrò la Mia promessa: e nelle prove della vita, resterò sempre al vostro fianco. Seguitemi ed un giorno vi porterò in Paradiso: dove tornerete ad essere, felici e BRAVISSIMI per sempre! -.

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 97,1-4)

Questo salmo è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e ci dice: “Canta a Me, che sono il tuo Signore: cantami un canto nuovo, con riconoscenza. Perché Io sono BRAVISSIMO e buonissimo: ho fatto meraviglie per te. Con la Mia mano, sono intervenuto ad aiutarti: e con il Mio braccio santo, ti ho fatto vincere. Ti ho fatto sentire la Mia salvezza, ho fatto trionfare davanti a tutti la Mia giustizia: ti ho dimostrato il Mio amore e la Mia fedeltà. Tutti gli uomini del mondo hanno visto la Mia vittoria: per questo tu grida, canta ed esulta sempre di gioia !”.

SECONDA LETTURA (dalla lettera di Paolo ai cristiani di Efeso 1,3-6.11-12)

Questa lettera è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e – per bocca di Paolo – ci dice: “Benedicimi sempre, perché Io ti ho dato una grande benedizione: mandandoti sulla terra Mio Figlio. Io ti ho scelto prima della creazione del mondo: per renderti BRAVO e buono, santo e immacolato. Ti ho riempito d’amore: facendoti diventare mio figlio adottivo, per mezzo di Mio Figlio Gesù. Questo è il Mio disegno d’amore, la Mia volontà: che in te possa risplendere la Mia grazia. La stessa grazia che ho dato a Gesù Cristo. E se sei anche tu Mio figlio come Lui, come Lui sei anche Mio erede: predestinato dalla Mia onnipotente volontà, a vivere per sempre nel Mio regno di gioia infinita !”.

VANGELO (Luca 1,26-38)

Questo vangelo è Parola di Dio. Quindi è Gesù che ci parla e ci dice: – Anche tu abbi la stessa umile fiducia in Dio, che ebbe mia MAMMA: Maria. Era una ragazza di Nàzaret, fidanzata con Giuseppe: un falegname discendente del re Davide. Prima che si sposassero l’angelo Gabriele andò da lei e le disse: “Rallègrati Maria! Il Signore è sempre al tuo fianco: ti ha riempito di grazia e ti ha reso BRAVISSIMA!”.

All’inizio Lei non sembrava contenta: anzi si chiedeva preoccupata, che significato potessero avere quelle parole. L’angelo allora le disse: “No Maria, non devi avere paura. Sono qui per darti una bella notizia: molto presto scoprirai di aspettare un bambino. Dovrai chiamarlo Gesù: e sarà il ‘Figlio di Dio’. Siederà sul trono che fu del re Davide, l’antenato di Giuseppe: ed il Suo regno non tramonterà mai!”.

Maria allora gli chiese: “Ma se io non ho mai avuto rapporti, come posso aspettare un bambino?”. Era ancora piena di dubbi e paure: anche perché se fosse rimasta incinta in quel momento, chissà cosa avrebbero potuto pensare di lei gli altri.

Ma l’angelo le rispose deciso: “Non capisci Maria? Quel bambino è ‘Figlio di Dio’! Sarà lo Spirito Santo, lo Spirito di Dio, a scendere su di te e mettertelo in grembo! Non hai visto che anche tua cugina Elisabetta, che era considerata sterile, ora aspetta un bambino? A Dio tutto è possibile: Lui può far nascere suoi figli anche dalle pietre!”.

La ragazza allora sorrise. E con coraggio disse: “Al diavolo i dubbi e le paure! Se Dio da me vuole questo, che sia fatta la Sua volontà!”. Anche tu dici il tuo “sì” deciso, a Dio: prendi esempio da mia MAMMA, che è stata davvero BRAVISSIMA ! -.

Sul sito http://www.bellanotizia.it puoi scaricare tante altre “bellenotizie”, anche in forma di registrazione-audio e presentazione-video, oltre a diversi miei articoli, scritti, corrispondenze-mail ed ipotesi innovative.

Note: L’autore precisa che, anche se la lettura di queste bellenotizie aiuta a comprendere la prima parte della Messa (Liturgia della Parola), non potrà mai sostituire la seconda parte (Liturgia eucaristica), in cui ci viene data la possibilità di “abbracciare” veramente il Corpo di Cristo.

Articolo precedentemons. Gianfranco Ravasi – Le Frontiere dello Spirito del 5 dicembre 2010
Articolo successivo“Liturgia della Parola” del 12 dicembre 2010 in mp3 – III Domenica di Avvento