Commento al Vangelo di domenica 3 Marzo 2019 – don Mauro Manzoni

283

Don Mauro Manzoni di graficapastorale.it, propone una riflessione sul brano del Vangelo di domenica prossima,  3 Marzo 2019.

Chi desidera automaticamente avere il testo delle riflessioni, mandi il proprio indirizzo email a riflessionevang[email protected] che lo spedirà ogni settimana.

Tutto il Vangelo di questa domenica si può sintetizzare in: “siate misericordiosi, come misericordioso è il Padre vostro che è nei cieli”. E’ questo il volto del Padre che Gesù è venuto a presentarci. E l’impegno di noi cristiani e amici di Cristo, sta proprio nel praticare questa misericordia nella propria vita, con l’impegno, l’amore per gli altri, incominciando da non giudicarli.

Chi si comporta in modo diverso, dice Gesù, è come un cieco che vuol guidare un altro cieco e cadranno certamente tutti e due in un burrone. La verità è che oggi seguiamo falsi modelli di vita, proposti soprattutto dai mass media. Diciamocelo, sono “cattivi maestri”. Usare la carta carbone di ciò che fanno gli altri, senza domandarci se sia la strada giusta per la nostra vita. L’immagine dell’occhio e della vista, Gesù la usa anche per ricordarci che tutti siamo peccatori e bisognosi della misericordia di Dio.

“Perchè guardi la pagliuzza nell’occhio del fratello tu che hai una trave nel tuo occhio?” Gesù ha ragione Quanta fatica a riconoscere i nostri sbagli ed errori. E quanto siamo impegnati a giustificarli e minimizzarli.

E se noi non ci riteniamo bisognosi della misericordia e del perdono del Padre, i frutti del nostro albero certamente non produrranno frutti buoni. E’ come quando, dice la prima lettura, è come quando si scuote un setaccio, che restano solo i rifiuti.

Link al video