Commento al Vangelo di domenica 23 Giugno 2019 – Lorenzo Galliani

121

I SIMPSON E IL BANCHETTO CELESTE

Non è un caso se si parla del Paradiso come di un banchetto celeste. Il primo miracolo di Gesù è quello delle nozze di Cana, con l’acqua trasformata in vino. Risorto, il Maestro chiede agli apostoli, ancora comprensibilmente scossi e stupiti, di mangiare qualcosa.

Non sono pochi i riferimenti al senso religioso presenti nei Simpson. Brunetto Salvarani, affermato teologo pop, ha dedicato al tema un libro delizioso: “Da Bart a Barth”, col titolo che gioca sull’assonanza tra il figlio di Homer e un teologo calvinista. Cosa c’entra il cibo? Salvarani ricorda il finale dell’episodio Brani Biblici (codice AABF14), con la simpatica famiglia costretta a scendere negli inferi. La voce di Homer non lascia un briciolo di speranza, la punizione è tremenda: «Hanno terminato i wurstel! L’insalata russa! Aaargh!!».

Se l’inferno, ancora prima di un luogo pieno di fiamme e forconi, è un banchetto disgustoso (anche se, con tutto rispetto per i Simpson, “hanno terminato le tagliatelle al ragù” sarebbe stato più efficace, rispetto ai wurstel) ecco che, nel miracolo di Gesù coi pani – moltiplicazione e con-divisione – si può trovare una traccia di Paradiso. O, più che una traccia, un assaggio.

Commento a cura di Lorenzo Galliani (Bologna, 1985), giornalista e scrittore, collabora con “Avvenire”. Sul settimanale “Verona Fedele” cura la rubrica “Il Calciastorie”. Maggiori informazioni sul suo sito, www.lorenzogalliani.it

Tratto dal sito bibbiagiovane.it curato da Àncora Editrice.
Articolo precedentedon Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del giorno, 21 Giugno 2019
Articolo successivoCommento al Vangelo del 23 Giugno 2019 – Azione Cattolica