Commento al Vangelo di domenica 21 Marzo 2021 – don Mauro Manzoni

16

Don Mauro Manzoni di graficapastorale.it, propone una riflessione sul brano del Vangelo di domenica prossima, 21 Marzo 2021.

Chi desidera automaticamente avere il testo delle riflessioni, mandi il proprio indirizzo email a [email protected] che lo spedirà ogni settimana.

Sembra che anche Dio subisca dei fallimenti. Mi riferisco alla prima lettura di questa 5 domenica di quaresima. “Verranno giorni – dice il Signore – nei quali concluderò una nuova alleanza col popolo, e non come quella che ho concluso coi loro padri”.

E se continuiamo a leggere, ci accorgiamo che questa nuova alleanza Dio la incide e la scolpisce non sulla pietra ma nel cuore. Un Dio che non ci prende più per mano, ma entra prepotentemente dentro i nostri sentimenti più profondi, si inserisce nei nostri desideri e aspirazioni, si immette dentro tutta la nostra vita e, quello che è più affascinante, “perdonerò e non mi ricorderò del loro peccato”, dice il Signore. Questa nuova alleanza, mi riferisco al Vangelo, questa nuova alleanza passa attraverso il dono della vita che Gesù fa per ognuno di noi. La Croce, quel chicco di grano impiantato sotto terra, quella via dolorosa che il Cristo percorre, anche se sembrano partite perse, in realtà sono la vittoria dell’amore e della vita.

Gesù capovolge di 360 gradi la logica del nostro vivere umano. La logica della supremazia e del potere, quella dell’accumulare e capitalizzare, del sempre vincere e trionfare. Gesù ci mostra la logica del seme, e ci dice che morire è vivere che porta frutto per noi e per gli altri. Questo tipo di alleanza che Gesù ci propone, fa sì che – dice il Vangelo – dove è Lui saremo anche noi.

Link al video
Articolo precedentedon Franz Pesce – Commento al Vangelo di domenica 21 Marzo 2021
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 21 Marzo 2021