Commento al Vangelo di domenica 18 febbraio 2018 – don Ivan Licinio

5

Scegliere di non scegliere: una vera tentazione!

Nella prima Domenica di Quaresima, solitamente, il Vangelo ci descrive l’episodio delle tentazioni di Gesù e oggi l’evangelista Marco lo fa davvero telegraficamente. Non scende nei particolari, né elenca le tentazioni, ma ci dice alcune cose essenziali per capire il senso della vita di Gesù e della nostra. Innanzitutto sappiamo che è lo Spirito a spingere Gesù nel deserto, in un luogo certamente non privo di pericoli.

Lo Spirito, perciò, non evita a Gesù le difficoltà, ma, al contrario gliele mette difronte affinché egli possa affrontarle, da solo. È curioso. Noi immaginiamo – e preghiamo – uno Spirito che ci cavi fuori dai problemi, che ci eviti le prove della vita, invece Dio che fa? Ci tira fuori da noi stessi, dalle nostre sicurezze e dai nostri appoggi. Non ci toglie dai problemi ma ci spinge dentro! Si tratta di un principio pedagogico che dovremmo adottare anche con i nostri figli: non evitargli i problemi ma dargli gli strumenti affinchè possano affrontarli da soli.

[better-ads type=”banner” banner=”84722″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”right” show-caption=”1″][/better-ads]

Così si cresce tanto nella vita quanto nella fede. Dio ci mette continuamente in discussione perché sa che nella vita ci ritroveremo, come Gesù, ad affrontare da soli le difficoltà e le tentazioni, c’è davvero il deserto attorno a noi; eppure sono le scelte che facciamo in questi momenti a dirci chi siamo davvero. Il deserto, allora, diventa l’occasione per scoprire di che pasta siamo fatti, per farci crescere interiormente a partire dalle scelte che saremo in grado di fare da soli. Sei tu soltanto a dover decidere della tua vita, non puoi delegare nessun altro, perché nessun altro conosce la tua storia e tutto quello che ti porti nel cuore. Siano quello che scegliamo di essere. Ma lo devo scegliere io, lo devi scegliere tu. Non un altro. Non bisogna dare per scontato che quello che scelgono di fare tutti gli altri sia oggettivamente la scelta giusta: la tentazione più grande è scegliere di non scegliere!

Lo Spirito mette Gesù dinanzi alla libertà di scelta, lo spinge fra le bestie selvatiche e gli angeli. Tutti noi viviamo la tensione tra gli istinti e la coscienza, tra la violenza e l’amore, tra il male e il bene. È il gioco della vita. Ma, se da un lato Gesù riesce a convivere con le bestie senza scegliere di diventare come loro, dall’altro noi, che conviviamo quotidianamente con il male, non sempre riusciamo a non mescolarci con esso, né a condannarlo apertamente attraverso le nostre scelte di vita. 40 giorni sono il tempo che lo Spirito concede a Gesù nel deserto e 40 giorni è il tempo che viene concesso anche a noi in questa Quaresima. Decidiamo da che parte stare: se dalla parte delle bestie o da quella degli angeli. Decidiamolo ora e non “poi vediamo”, perchè il tempo è compiuto, il Regno di Dio è vicino.

L’invito che ti faccio oggi è questo: non fuggire il deserto ma la polvere del deserto. Non puoi evitare le difficoltà nella vita ma puoi evitare che queste prendano il sopravvento su di te. Soffia via la polvere del deserto che sporca la tua vita e blocca gli ingranaggi del cuore. Solo così sarai veramente libero di scegliere, libero di amare. E ricordati che le cose belle accadono sempre dopo quelle brutte. Il libro della Genesi oggi ci ha ricordato che dopo il diluvio Dio ristabilì la sua alleanza con l’uomo attraverso un segno: l’arcobaleno. Ma non esiste arcobaleno senza tempesta.

Fonte

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO
della Prima Domenica di Quaresima – Anno B

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 18 Febbraio 2018 anche qui.

Mc 1, 12-15
Dal Vangelo secondo Marco
12E subito lo Spirito lo sospinse nel deserto 13e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano. 14Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, 15e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 18 – 24 Febbraio 2018
  • Tempo di Quaresima I
  • Colore Viola
  • Lezionario: Ciclo B
  • Anno: II
  • Salterio: sett. 1

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.