Home / Vangelo della Domenica / Per i giovani / Commento al Vangelo di domenica 17 Febbraio 2019 per bambini/ragazzi – Sr. Mariangela Tassielli

Commento al Vangelo di domenica 17 Febbraio 2019 per bambini/ragazzi – Sr. Mariangela Tassielli

Beati noi se…

Che cosa ci renderebbe davvero felici?
Cosa sarebbe in grado di regalarci quella serenità interiore inossidabile, capace di farci superare intemperie, di renderci stabili in situazioni difficili e destabilizzanti?

Il Vangelo secondo Luca con i suoi elenchi di beatitudini e maledizioni sembra chiederci, con coraggio, di riprenderci in mano per fare verità in noi stessi; per chiederci chi vogliamo essere di fronte alla vita, alla storia e a Dio. La questione è sostanziale. È capire se ci basta l’oggi o se viviamo come appartenenti all’eterno. Se tutto è in funzione di ciò che posso possedere o se vivo in forza di ciò che posso costruire. Se la mia vita e le mie scelte ruotano attorno al mio ombelico o se dare un senso a ogni cosa c’è il domani, il futuro, le generazioni, l’eternità.

Dobbiamo fermarci, ascoltare la Parola e poi interrogare noi stessi e le nostre concrete scelte di vita. Dobbiamo poter dire a noi stessi cosa ci rende tristi o felici, cosa ci fa sentire dei fortunati beati o dei reietti, dei maledetti, dimenticati da tutti.

È difficile, ma proprio lì sta il segreto della vera beatitudine. L’uomo e la donna la cui vita è in funzione della vita del mondo, parte indivisibile dell’eternità, sa cercare la sua felicità interiore nel compiersi della storia, nel realizzarsi storico di una salvezza che è per tutti, nel fiorire di una giustizia che è per tutti, nel germogliare di una fraternità universale che ci consente di chiamare seriamente Dio, Padre.

E allora non c’è malattia o sofferenza o povertà o incomprensione che tenga… tutto ciò che viviamo può diventare strada da percorrere, scegliendo chi essere e cosa donare a ogni bivio.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Beati noi che non ci accontentiamo

Signore risorto, Dio della vita e del futuro,
ridonaci il gusto dell’oltre;
spingici a non accontentarci di ciò che abbiamo già,
dei risultati ottenuti, dell’ormai raggiunto.
Facci assaporare la risurrezione, la vita nuova
che ogni situazione e persona custodisce,
e che non possiamo possedere né controllare.

Dio della vita e del futuro,
rendici felici nell’attendere
e nel generare la vita che non muore.
Amen.

Altre immagini di Sr. Mariangela, sul sito cantalavita.com

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

SESTA SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 17 Febbraio 2019 anche qui.

Lc 6, 17. 20-26 Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù, disceso con i Dodici, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidòne. Ed egli, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: «Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio. Beati voi, che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perché riderete. Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti. Ma guai a voi, ricchi, perché avete già ricevuto la vostra consolazione. Guai a voi, che ora siete sazi, perché avrete fame. Guai a voi, che ora ridete, perché sarete nel dolore e piangerete. Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti».C: Parola del Signore. A: Lode a Te o Cristo.

Fonte: La Sacra Bibbia

ALTRI COMMENTI

VEDI ANCHE

Commento alle letture di domenica 28 Aprile 2019 – Missionari della Via

Il commento alle letture di domenica 28 Aprile 2019 a cura dei Missionari della Via. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.