Commento al Vangelo del 9 gennaio 2011 – Comunità cattolica ungherese

42

Commento al Vangelo di domenica prossima, giorno del Battesimo del Signore, a cura di p. Sergio della Comunità cattolica italiana in Ungheria.

Mt 3,13-17

In quel tempo. Il Signore Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da Te, e Tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare. Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per Lui i Cieli ed Egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di Lui. Ed ecco una voce dal Cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’Amato: in Lui ho posto il mio compiacimento». Parola del Signore.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[oembed] {“url”:”http://www.youtube.com/watch?v=wSJLzwK43SU&feature=youtube_gdata”, “width”:480, “height”:360} [/oembed]

Articolo precedenteI volti della Parola – Maria di Magdala: tutto è grazia
Articolo successivoCommento al Vangelo del 6 gennaio 2011 Epifania – Paolo Curtaz