Commento al Vangelo del 8 gennaio 2012 – don Domenico Luciani

35

Commento al Vangelo della Domenica del Battesimo del Signore a cura di don Domenico Luciani della Parrocchia Santa Croce a Passo Corese (RI).

Mc 1,7-11

Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento.

 + Dal Vangelo secondo Marco

 In quel tempo, Giovanni proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».

Ed ecco, in quei giorni, Gesù venne da Nàzaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. E, subito, uscendo dall’acqua, vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba. E venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».

 Parola del Signore.

Articolo precedenteCommento al Vangelo del 6 gennaio 2011 – Comunità cattolica ungherese
Articolo successivoI volti della Parola – Maria di Magdala: tutto è grazia