Commento al Vangelo del 30 gennaio 2011 – p. Massimo Granieri

26

Il commento sulla Parola di Dio proclamata durante la liturgia festiva. In onda la domenica alle ore 8.05 del mattino su RLB. Una canzone chiude la riflessione, riassumendo i punti essenziali del messaggio.

Oggi uno dei brani più difficili da comprendere e mettere in pratica: le Beatitudini. In tanti dicono e scrivono che il “Discorso della Montagna” di Gesù (in realtà era una piccola collina) sia la carta d’identità del buon cristiano. Provare a praticare la virtù della speranza quando tutto va a rotoli non è affar semplice.

Con la sua grazia tutto è possibile, anche rinunciare al potere e alla ricchezza, illusorie soluzioni ai nostri dispiaceri. Anzi, agli occhi di Dio… Buon ascolto.

Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 30 gennaio 2011 – Alberto Maggi
Articolo successivoCommento al Vangelo del 6 febbario 2011 – Comunità cattolica ungherese