Commento al Vangelo del 27 Marzo 2022 – S.E. Mons. Mario Russotto

86

- Pubblicità -

Commento al Vangelo di domenica 27 marzo 2022 a cura di Sua Eminenza Monsignor Mario Russotto, Vescovo della Diocesi di Caltanisetta.

Prima di essere polo di attrazione dell’umanità dall’alto della Croce (cfr. Gv 12,32), Gesù ha attirato a sé uomini e donne con il Vangelo della carità, incarnando la tenerezza di Dio per gli ultimi. Buona domenica!

Link al video

Articolo precedentedon Gaetano Amore – Commento al Vangelo del 27 Marzo 2022
Articolo successivoCommento al Vangelo del 27 Marzo 2022 – Massimiliano Arena