Commento al Vangelo del 26 novembre 2017 – don Dino Pirri

198

La liturgia di oggi ci invita a fissare lo sguardo su Gesù Cristo Re dell’universo, ultima domenica dell’anno liturgico.

E’ l’ultimo appuntamento di Don Dino con noi come sacerdote amico, per il commento al Vangelo delle nostre domeniche che ci ha accompagnato in questi tre anni. Don Dino sarà presso la Parrocchia del Sacro Cuore di Roma: una chiesa che sorge su rovine antiche, e che un papa, Leone XIII, chiese di costruire nel 1880 a don Bosco, chiedendo di dedicarla al Sacro Cuore, visto che in quegli anni le devozione era molto forte. Il progetto costò enormi fatiche e sacrifici all’anziano sacerdote , che non aveva fondi a disposizione.

Ma don Bosco non volle mai interrompere i lavori, fidandosi della provvidenza, che fece arrivare nei modi più inaspettati donazioni per coprire i debiti e consentire la continuazione del progetto. Il 16 maggio 1887 don Bosco stesso celebra Messa all’altare di Maria Ausiliatrice: sarà la sua unica e ultima celebrazione in pubblico nella chiesa del Sacro Cuore.

Celebrazione che fu interrotta quindici volte dai singhiozzi dell’anziano sacerdote, scosso dalla visione del suo celebre “sogno dei 9 anni”, che in quel momento gli svelava il senso della sua missione terrena. Don Dino commenta il Vangelo, insieme ad una comunità frequentata da giovani e animatori, raccogliendo le loro domande e rilanciandole a noi, affinchè la Parola diventi provocazione e riflessione delle nostre giornate. Siamo operai della prima o dell’ultima ora? E valiamo di più o di meno, o i nostri tempi e la nostra giustizia non sono quelli di Dio? E perché? Salutiamo Don Dino con affetto! Vi aspettiamo la prossima settimana con Padre Giulio Michelini per il commento al vangelo della prima domenica d’Avvento!

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 26 Novembre 2017 anche qui.

XXXIV Domenica del Tempo Ordinario – Anno A
Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’Universo

Mt 25, 31-46
Dal Vangelo secondo  Matteo

31Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria, e tutti gli angeli con lui, siederà sul trono della sua gloria. 32Davanti a lui verranno radunati tutti i popoli. Egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dalle capre, 33e porrà le pecore alla sua destra e le capre alla sinistra. 34Allora il re dirà a quelli che saranno alla sua destra: “Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo, 35perché ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto, 36nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, ero in carcere e siete venuti a trovarmi”. 37Allora i giusti gli risponderanno: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, o assetato e ti abbiamo dato da bere? 38Quando mai ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo accolto, o nudo e ti abbiamo vestito? 39Quando mai ti abbiamo visto malato o in carcere e siamo venuti a visitarti?”. 40E il re risponderà loro: “In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”. 41Poi dirà anche a quelli che saranno alla sinistra: “Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli, 42perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e non mi avete dato da bere, 43ero straniero e non mi avete accolto, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato”. 44Anch’essi allora risponderanno: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato o assetato o straniero o nudo o malato o in carcere, e non ti abbiamo servito?”. 45Allora egli risponderà loro: “In verità io vi dico: tutto quello che non avete fatto a uno solo di questi più piccoli, non l’avete fatto a me”. 46E se ne andranno: questi al supplizio eterno, i giusti invece alla vita eterna».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 26 Novembre – 02 Dicembre 2017
  • Tempo Ordinario XXXIV
  • Colore Verde
  • Lezionario: Ciclo A
  • Salterio: sett. 2

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO