Commento al Vangelo del 26 maggio 2013 – don Claudio Doglio

40

Il commento alle Letture della Domenica della Santissima Trinità a cura di don Claudio Doglio.

Gv 16, 12-15
Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso.
Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future.
Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Articolo precedenteCommento al Vangelo del 19 maggio 2013 – don Domenico Luciani
Articolo successivoCommento al Vangelo di domenica 26 maggio 2013 – p. Fernando Armellini – SS. Trinità