Commento al Vangelo del 25 febbraio 2018 – Padre Giulio Michelini su #TV2000

260

Padre Giulio Michelini nel consueto appuntamento di Sulla Strada, il commento al Vangelo della domenica su Tv2000, ci spiega il testo di Marco della II domenica di Quaresima, da una bomboniera, uno scrigno dorato luminoso e mirabile: è la cappella delle Suore del Preziosissimo Sangue di Roma Curia, con i simbolici mosaici di padre Marko Ivan Rupnik.

Preside dell’Istituto Teologico di Assisi, padre Giulio ha vissuto in Terra Santa respirandone la cultura biblica; è un teologo sapiente ma giovane, abituato all’ascolto dei giovani come del Papa, a cui ha predicato gli esercizi spirituali della scorsa Quaresima. Il testo di Marco di questa settimana ci racconta la Trasfigurazione di Gesù.

 

[better-ads type=”banner” banner=”84722″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”right” show-caption=”1″][/better-ads]

Un assaggio di risurrezione capace di donare una pace così grande che i discepoli Giacomo e Giovanni non vorrebbero più andar via…ma è il mondo che ha bisogno di una presenza! La trasfigurazione ci mostra l’orizzonte vero di ogni prova, una luce così splendente che rimane pura e unica. La luce che ci rimanda al mattino di Pasqua. La Quaresima è il tempo forte per la conversione e il ritorno a Dio.

E’ un tempo in cui la chiesa ci invita a fare digiuno, e dovremmo riscoprirne il senso: perché l’uomo è davvero libero quando riesce a fare una rinuncia per un equilibrato sviluppo di sé. Insieme a padre Giulio, sul testo evangelico di questa domenica, ascolteremo il punto di vista di Suor Fulvia Sieni, Agostiniana, madre Badessa del Monastero dei Santi Quattro Coronati di Roma. I disegni animati di Stefania Pedna illustrano la lettura del testo, con tratto onirico, simbolico, che si rifà alle immagini dell’arte medievale, capace di figurare la narrazione per renderla viva e presente a tutti.

Qui anche una riflessione “più lunga” al brano del Vangelo.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO
della II Domenica del Tempo di Quaresima – Anno B

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 25 Febbario 2018 anche qui.

Mc 9, 2-10
Dal Vangelo secondo Marco

2Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro 3e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. 4E apparve loro Elia con Mosé e conversavano con Gesù. 5Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Rabbì, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosé e una per Elia». 6Non sapeva infatti che cosa dire, perché erano spaventati. 7Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!». 8E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro.
9Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell’uomo fosse risorto dai morti.10Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 25 Febbraio – 03 Marzo 2018
  • Tempo di Quaresima II
  • Colore Viola
  • Lezionario: Ciclo B
  • Anno: II
  • Salterio: sett. 2

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO