Audio e Video cattolici italiani
Pubblicità

Commento al Vangelo del 21 maggio 2017 – Mons. Angelo Spinillo

Pubblicità

Il commento al Vangelo di domenica 21 maggio 2017 a cura di Mons. Angelo Spinillo, Vescovo della Diocesi di Aversa.

La celebrazione della Pasqua è la resurrezione del Signore, il grande passaggio verso la pienezza del bene. Perché questo possa essere vissuto, la Pasqua ci porta un annunzio: quell’annunzio che, commenta Mons. Angelo Spinillo nella sua riflessione settimanale sulla Parola di Dio, lo stesso Gesù offre ai suoi discepoli comparendo in mezzo a loro a porte chiuse.

“La Pasqua è l’annunzio dello Spirito di Dio, che rimane con noi guidandoci e sostenendoci sempre. Nel brano del vangelo che leggiamo in questa sesta domenica di Pasqua, Gesù lo presenta come il Paraclito, il consolatore: una presenza constante che riempie il nostro cuore della consolazione che è frutto della fede, vive nella speranza e respira nella carità”. Sono, questi, i segni grandi della presenza dello Spirito che trasforma la vita delle persone e le rende capaci “di una dimensione di vita assolutamente nuova che, dice Pietro, ci aiuta ad essere portatori di bene anche quando siamo nella sofferenza: la sofferenza, infatti, è sacrificio di sé e partecipazione al sacrificio di Gesù”.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 21 maggio 2017 anche qui.

VI Domenica del Tempo di Pasqua

Gv 14, 15-21
Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi.
Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi.
Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 21 – 27 Maggio 2017
  • Tempo di Pasqua VI, Colore – Bianco
  • Lezionario: Ciclo A | Salterio: sett. 2

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

Commenti
Loading...

Iscriviti alla NEWSLETTER GIORNALIERA

Vuoi ricevere la newsletter, ogni giorno, con tutti i nuovi articoli del sito?

Accetto la Privacy Policy e tranquilli, non verrà inviata spam :-)