Commento al Vangelo del 2 luglio 2017 – Charles de Foucauld

22

CHARLES DE FOUCAULD:
COMMENTI AL VANGELO DI MATTEO

XIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Mt 10, 37-42

Siamo soprannaturali: In ogni uomo vediamo la creatura di Dio, l’immagine di Dio, il figlio beneamato del Padre celeste, il prezzo del sangue di Gesù, l’essere tanto amato da Gesù per il quale Egli ha vissuto, ha sofferto ed è morto, il tempio dello Spirito Santo, l’essere chiamato a essere santo sulla terra ed eternamente in cielo; l’essere nel quale Gesù è entrato o vuole entrare con la Santa Eucaristia, l’essere nel quale e con il quale Gesù vuole continuare quaggiù la vita che ha cominciato sulla terra nel seno della Vergine e che continua fino alla fine dei secoli nel corpo e nell’anima di tutti i giusti, agendo Lui stesso in loro (con la loro collaborazione), per mezzo della sua grazia, trasformando così la loro vita in una vita divina, i loro atti buoni in atti teandrici, tutte le loro azioni fatte con la grazia in azioni di Gesù. Ved iamo in ogni uomo un fratello di

[ads2]Gesù, una delle membra di Gesù, qualcosa di Gesù, una porzione di Gesù, un essere nel quale Gesù vive e agisce (o di fatto o di vocazione, o attualmente o in potenza), Gesù Lui stesso vivente in tutte le sue membra

(Mt 25)… Vediamo anche in alcuni di loro degli inviati di Gesù, rappresentanti di Gesù, a un titolo speciale: tali sono il Nostro Santo Padre il Papa innanzitutto, poi il nostro direttore, il nostro superiore ecclesiastico, i vescovi, i preti; in altri, i discepoli, gli amici di Gesù a un titolo particolare, come i religiosi, le anime sante, le persone consacrate a Dio, i fedeli praticanti con fervore i loro doveri. … E compiamo verso tutti in vista di Dio, a causa del carattere sacro che hanno a vari titoli, tutti i doveri di carità che una così intima unione con Dio ci impongono»1.

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

La vicenda spirituale di Charles de Foucauld (1858-1916) continua anche oggi ad essere motivo di interesse diffuso tra cristiani e non cristiani, poiché si affida a valori umani sempre più cercati, diventati ormai rari nelle nostre comunità civili: il primato di Dio, le relazioni umane, la cura del prossimo, la qualità della vita ordinaria.Il vangelo rimane la parola più autorevole per introdurre il credente ad una vita autentica. Charles de Foucauld ha sostato a lungo sui testi evangelici, per imparare a vivere in modo fedele un’esistenza degna di essere vissuta: una vita a imitazione di Gesù. Le meditazioni sul vangelo di Giovanni, che egli ha realizzato in Terra santa, possono essere considerate come un insieme di lezioni di vita cristiana, una raccolta di indicazioni pedagogiche per imparare, giorno dopo giorno, a seguire il Signore nella propria condizione di vita, in ascolto delle reali esigenze del mondo d’oggi.

Libro disponibile su Amazon.

[/box]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 2 luglio 2017 anche qui.

XIII Domenica del Tempo Ordinario – Anno A

  • Colore liturgico: Bianco
  • 2 Re 4,8-11.14-16; Sal 88; Rm 6, 3-4. 8-11; Mt 10, 37-42

Mt 10, 37-42
Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: “Chi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me; chi non prende la sua croce e non mi segue, non è degno di me.
Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia, la troverà.
Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato.
Chi accoglie un profeta come profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto come giusto, avrà la ricompensa del giusto.
E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa”.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 02 – 08 Luglio 2017
  • Tempo Ordinario XIII, Colore Verde
  • Lezionario: Ciclo A | Salterio: sett. 1

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

Articolo precedenteCommento al Vangelo del 2 luglio 2017 – P. Marko Ivan Rupnik – Congregazione per il Clero
Articolo successivoCommento al Vangelo del 2 luglio 2017 – d. Giacomo Falco Brini