Commento al Vangelo del 18 dicembre 2016 – Mons. Angelo Spinillo

210

Il commento al Vangelo di domenica 18 dicembre 2016 a cura di Mons. Angelo Spinillo, Vescovo della Diocesi di Aversa.

“Giuseppe di Nazareth guidato da Dio nell’amore per Maria”

La quarta domenica di Avvento ci ripropone il tema dei segni con l’immagine della fede di Giuseppe di Nazareth, che accoglie il segno della vita nuova donata al mondo della maternità divina di Maria.

“Inizialmente lo sposo rimane sconvolto – ci dice Mons. Angelo Spinillo nel commentare il vangelo di domenica prossima, 18 dicembre 2016 – e fatica a credere all’annuncio della volontà di Dio. Egli non abbandona la sua sposa alla condanna della legge di Israele, ma si allontana da lei con delusione, piombando poi in un sonno durante il quale gli viene ripetuto l’annuncio del Signore”.

Giuseppe crede dunque alla volontà di Dio di redimere l’umanità, accettando la missione che gli viene affidata. Egli, conclude il vescovo di Aversa, “si lascia guidare da Dio nell’amore verso la sua sposa, un amore vissuto con fedeltà e silenzio che attende la vita nuova.”

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

Quarta domenica di Avvento

Mt 1, 18-24
Dal Vangelo secondo Matteo

Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto.

Però, mentre stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».

Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele», che significa “Dio con noi”.
Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 18 – 24 Dicembre 2016
  • Tempo di Avvento IV, Colore viola
  • Lezionario: Ciclo A | Salterio: sett. 4

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO