Commento al Vangelo del 12 luglio 2015 – don Andrea Dani, Diocesi di Vicenza

95

Commento di don Andrea Dani, responsabile Comunità del Mandorlo, Seminario Vescovile di Vicenza.
Registrato nella cappella della Comunità del Mandorlo, Vicenza.

XV Domenica del Tempo Ordinario – Anno B

  • Colore liturgico: verde
  • Am 7, 12-15; Sal.84; Ef 1, 3-14; Mc 6, 7-13.

Mc 6, 7-13
Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche.
E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro».
Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[ads1]

Articolo precedentePapa Francesco – Arrivo all’Aeroporto – Cerimonia di benvenuto
Articolo successivoCommento al Vangelo del 12 luglio 2015 – don Claudio Doglio