Commento al Vangelo del 11 novembre 2018 – Mons. Antonio Interguglielmi

19

Dare a Dio la parte migliore, quella più preziosa, più cara. Non importa se poi, come nel Vangelo di questa domenica, si tratta di molto poco: la vedova ha dato solo due spiccioli, ma era tutto quello che aveva da offrire.
Questo vorrà dire fare esperienza della Sua generosità e della Sua provvidenza, che non ci abbandonerà né alla povertà, né alla solitudine, né all’ingiustizia. Fare esperienza di Dio.

Dare il superfluo a Dio invece è rimanere a margine, nel dubbio e nel compromesso: Il Signore non può fare nulla con noi, perché ci lascia liberi di scegliere “altri dei”, che ci impediscono di vedere il Suo Amore infinito.

Il Signore non guarda la quantità, non è interessato all’economia o al profitto: guarda il cuore. Dare tutto a Dio significa affidare a Lui le cose più importati, quelle a cui teniamo di più. Dare a Lui il primo posto: nel lavoro, negli affetti, nelle scelte piccole o grandi scegliere la “via” di Dio. Questo è dare tutto, come la povera vedova.

Forse oggi al Signore basta solo che il tuo cuore lo desideri. “Abbi pietà della nostra debolezza. Non ti stancare di noi. Accetta quello che solo ci rimane da offrirti: il nostro desiderio” (Divo Barsotti, Preghiere e Meditazioni).

Don ANTONIO INTERGUGLIELMI – Cappellano Rai – Saxa Rubra (Roma)

Fonte

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO B

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 11 Novembre 2018 anche qui.

Questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri.

Mc 12, 38-44

In quel tempo, Gesù [nel tempio] diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa».
 
Seduto di fronte al tesoro, osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo.
 
Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 11 – 17 Novembre 2018
  • Tempo Ordinario XXXII
  • Colore Verde
  • Lezionario: Ciclo B
  • Anno: II
  • Salterio: sett. 4

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

[/box]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.