Commento al Vangelo dal foglietto “La Domenica” del 25 Dicembre 2018

303

IL VERBO SI È FATTO CARNE!

Il Natale è la solennità cristiana più sentita e ricca di tradizioni. Ma è soprattutto un mistero da contemplare con gli occhi della fede. All’umanità in attesa è annunziata la pace, il bene e la salvezza, l’opera suprema dell’amore onnipotente e salvifico del Signore.

DIO, afferma la Lettera agli Ebrei, che aveva parlato molte volte e in diversi modi nei tempi antichi, oggi ha deciso di rivolgersi a noi attraverso il Figlio perché, Parola fatta carne, potesse essere compreso più pienamente dall’umanità.

Egli è la luce del mondo, è la verità della vita, è il Maestro che indica la direzione verso un’esistenza compiuta e autentica (Vangelo).

Tutti possiamo contemplare la salvezza del nostro Dio e cantare i prodigi che egli ha compiuto per noi donando il suo Figlio perché possiamo ricevere grazia su grazia e divenire noi stessi figli di Dio.

Tiberio Cantaboni – Fonte