Commento al Vangelo dal foglietto “La Domenica” del 13 Maggio 2018

80

CRISTO ASCESO NEI CIELI REGNA ALLA DESTRA DEL PADRE

Con la Chiesa oggi contempliamo Cristo che sale in cielo. Con lui l’umanità redenta entra nella gloria del Padre. In Cristo, nostro capo, asceso al cielo, vediamo già un anticipo della nostra gloria. E il nostro cuore si apre alla gioia e alla speranza. – Oggi si celebra la 52ma Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali.Tema:Notizie false e giornalismo di pace.

CELEBRARE l’Ascensione del Signore Gesù ci fa riflettere sul significato che questo mistero ha nella storia della salvezza. Certamente per il Signore Gesù esso manifesta il termine della sua permanenza tra gli uomini, unita alla sua glorificazione alla destra del Padre per regnare con lui sul cielo e sulla terra. «Il suo regno non avrà fine » (Credo Niceno-Costantinopolitano) ed egli eserciterà dal cielo la sua azione benefica e salvatrice sull’umanità, per mezzo dello Spirito Santo (I Lettura).

Per ciascuno degli apostoli, che saranno poi maggiormente potenziati in questo dallo Spirito alla Pentecoste, l’Ascensione determina la loro missione di testimoni del Risorto (Vangelo). Per noi cristiani, infine, l’Ascensione ha la funzione di aprirci alla speranza nella vita futura con Dio e di infonderci il coraggio dell’annuncio al mondo intero per evangelizzarlo ed unirlo in una sola fede, un solo battesimo, un solo Dio e Padre.

Gesù che ascende al Cielo porta con sé quanti accolgono il suo Regno (II Lettura), rendendo così “accessibile” all’umanità la casa del Padre, ove si sperimentano in eterno la vita e la felicità di Dio (Cfr. CCC 661).

Don Guido Colombo, ssp – Fonte

[better-ads type=”banner” banner=”84722″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”right” show-caption=”1″][/better-ads]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO
VII DOMENICA DI PASQUA – ASCENSIONE DEL SIGNORE – ANNO B

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 13 Maggio 2018 anche qui.

Mc 16, 15-20
Dal Vangelo secondo Marco

15E disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. 16Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato. 17Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, 18prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno». 19Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. 20Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola con i segni che la accompagnavano.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 13 – 19 Maggio 2018
  • Tempo di Pasqua VII
  • Colore Bianco
  • Lezionario: Ciclo B
  • Anno: II
  • Salterio: sett. 3

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO
Articolo precedenteCommento al Vangelo del 13 Maggio 2018 – P. Marko Ivan Rupnik – Congregazione per il Clero
Articolo successivoCommento al Vangelo del 13 Maggio 2018 – Piero Stefani