Commento al Vangelo dal foglietto “La Domenica” del 11 Luglio 2021

71

A DUE A DUE COME FRATELLI

La lettera agli Efesini ci raggiunge oggi con una notizia bellae consolante: un vero vangelo, un annuncio di gioia. All’inizio della nostra vita c’è la benedizione di Dio. C’è il suo desiderio di dire e di realizzare il nostro bene. Questa è anche la nostra vocazione: Dio ci chiama a essere, in Cristo, santi e immacolati di fronte a lui nell’amore.

La santità, più che frutto del nostro impegno, è risposta al suo dono che ci precede.Ciò che i profeti antichi come Amos sono stati inviati a profetizzare a Israele, o i Dodici sono stati mandati ad annunciarealle città, ai villaggi, alle case, è questa lieta notizia: Dio ci libera dal male, in qualsiasi forma esso minacci la nostra esistenza.

Ci libera soprattutto dal male dell’isolamento e della divisione, offrendoci di vivere relazioni riconciliate, di fraternità e dicomunione tra di noi. Anche per questo motivo i Dodici vengono inviati «a due a due»: sono spogliati di tutto, tranne che della fraternità.

Si può infatti annunciare con verità il mistero di unDio che è Padre, e che vuole una comunione nella pace tra tutti i suoi figli, solo sapendo camminare insieme, a due a due,come fratelli riconciliati.

fr. Luca Fallica,Comunità Ss. Trinità di Dumenza

Fonte Edizioni San Paolo

SCARICA LA VERSIONE PDF DEL FOGLIETTO


Articolo precedenteMons. Costantino Di Bruno – Commento al Vangelo del 10 Luglio 2021
Articolo successivoPaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 10 Luglio 2021 – Mt 10, 24-33