Pubblicità
Vangelo del Giorno
Home / Vangelo del Giorno / Vangelo del Giorno – 19 Maggio 2017 – don Luigi Epicoco

Vangelo del Giorno – 19 Maggio 2017 – don Luigi Epicoco

Pubblicità

“Non c’è amore più grande di chi dà la vita per i propri amici”, dice Gesù nel Vangelo di oggi. Ma credo che non ci sia miracolo più grande che trovare innanzitutto degli amici per cui dare la vita. In un mondo dove abbiamo solo imparato a difenderci e quando non l’abbiamo fatto abbiamo ricevuto fregature, è difficile guardare chi ci sta accanto e pensare di trovarci vicino ad un amico.

Noi pensiamo che gli amici sono quelli che non sbagliano mai, che ti vogliono sempre bene e ci sono quando hai bisogno. Ma di amici così forse saranno piene le favole non la realtà. L’amico è un uomo come te, che sbaglia come te e che a volte ha paura come te. Ma come te desidera amare ed essere amato. Ha solo bisogno di una possibilità e di quella buona misura di perdono preventivo.

E’ così che Cristo si è comportato con noi, ci ha amati prima e ci ha amato per primo. Ed è così che ha tirato fuori uomini migliori, servi divenuti liberi, divenuti amici. L’amico è quel rapporto alla pari dove tu non sei ne sotto ne sopra. L’amico è uno che ti cammina a fianco, non uno che ti cammina davanti o rimane un passo indietro. L’amico è quel sacramento dove a volte riconosci le tue stesse debolezze (e bisogna imparare ad amare anche quelle) e a volte riconosci Dio che ha cura di te proprio attraverso l’umanità di qualcuno. Aveva ragione la Scrittura a dire perciò che “chi trova un amico, trova un tesoro”.

don Luigi Epicoco su Facebook

Gv 15, 12-17
Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici.
Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi.
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *