Vangelo del giorno – 16 Aprile 2018 – Robert Cheaib

Pubblicità

Il nostro rapporto con Dio inizia con un bisogno. È giusto riconoscerlo. Che sia il bisogno di pace, di consolazione, ma anche il bisogno di esprimere gratitudine per gioie e fortune che capiamo che sono benedizioni.

 

Come esseri umani, il bisogno ci apre agli altri. Il bambino si instrada sulla via dell’incontro personale degli sguardi con la mamma a partire dai suoi bisogni. Ma se il bisogno ci apre alla relazione, esso rischia di chiuderle se non si cresce verso il livello successivo della gratuità.

Anche perché, come esseri umani, in fondo in fondo, abbiamo più bisogno dei volti che dei bocconi! E Gesù ci svela che nella sete dei volti noi siamo chiamati a scoprire la sete di un volto, un volto così desideroso di donarsi che si è fatto pane per noi.

Robert Cheaib (Fonte)

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Gv 6, 22-29
Dal Vangelo secondo Giovanni

Il giorno dopo, la folla, rimasta dall’altra parte del mare, vide che c’era soltanto una barca e che Gesù non era salito con i suoi discepoli sulla barca, ma i suoi discepoli erano partiti da soli. Altre barche erano giunte da Tiberìade, vicino al luogo dove avevano mangiato il pane, dopo che il Signore aveva reso grazie.
Quando dunque la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: «Rabbì, quando sei venuto qua?».
Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell’uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo».
Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». Gesù rispose loro: «Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Potrebbe piacerti anche

Iscriviti alla NEWSLETTER GIORNALIERA

Vuoi ricevere la newsletter, ogni giorno, con tutti i nuovi articoli del sito?

Accetto la Privacy Policy e tranquilli, non verrà inviata spam :-)