Vangelo del giorno – 16 Aprile 2018 – P. Lorenzo Montecalvo

Pubblicità

Oggi la Parola di Dio ti pone una domanda: Perché frequenti la chiesa? Perché ti sei aggregato a un gruppo di preghiera? Perché vai frequentemente in pellegrinaggio? Cosa cerchi?

Se mi rispondi: “Cerco di conoscere Gesù!”. Continua allora a frequentare la chiesa, il gruppo di preghiera e andare a visitare i santuari. Quello che stai facendo è cosa buona e santa. Sono certo che, col tempo, diventerai amico di Gesù e Gesù si fa conoscere sempre più dai suoi amici.

Più si conosce Gesù più lo si ama. Ma se frequenti la chiesa per essere amico del parroco, per essere membro del coro, per avere un ruolo nelle attività parrocchiali, per chiedere una grazia, non diventerai mai amico di Gesù. Se ti sei aggregato a un gruppo di preghiera per aver degli amici per non rimanere solo, non diventerai mai amico di Gesù. Se vai a far visita ai santuari come se fosse una vacanza, non diventerai mai amico di Gesù. Gesù rimase molto rattristato e deluso quando capì che la gente lo cercava perché faceva i miracoli e soprattutto quando dava loro da mangiare moltiplicando i pani.

Spesso mi si dice con tono deludente: “Padre Lorenzo, pensavo che, frequentando la chiesa, avrei trovato degli amici, ma è stata una grande delusione”. Oppure: “Padre, pensavo che, aggregandomi a un gruppo di preghiera, avrei trovato la serenità e la pace, ma mi sento peggio di prima”. O ancora: “Padre, ho pregato per la guarigione di mio figlio, ma mio figlio non è guarito!”.

Si inizia un cammino di fede non per cercare il pane che perisce, ma per incontrare e conoscere Gesù. Incontrando e conoscendo Gesù, avrai tutto quello che desideri. Perciò Davide inizia la sua preghiera dicendo: “Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla”.

Cerca Gesù e avrai la pace. Cerca Gesù e avrai il pane quotidiano. Cerca Gesù e avrai l’amore, anche quello umano. Cerca Gesù e avrai molti amici. Cerca Gesù e non sarai più turbato da niente e nessuno. Cerca Gesù e avrai la vita eterna. Non lo dico io, ma lo dice Gesù: “Cercate prima il regno di Dio e il resto vi sarà dato in sovrappiù”.

Amen. ALLELUJA.

P. Lorenzo Montecalvo  (Fonte)

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Gv 6, 22-29
Dal Vangelo secondo Giovanni

Il giorno dopo, la folla, rimasta dall’altra parte del mare, vide che c’era soltanto una barca e che Gesù non era salito con i suoi discepoli sulla barca, ma i suoi discepoli erano partiti da soli. Altre barche erano giunte da Tiberìade, vicino al luogo dove avevano mangiato il pane, dopo che il Signore aveva reso grazie.
Quando dunque la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: «Rabbì, quando sei venuto qua?».
Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell’uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo».
Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». Gesù rispose loro: «Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Potrebbe piacerti anche