Suor Katia Vecchini fdo – Commento al Vangelo del 15 Ottobre 2019

319

Gesù non perde occasione per riportare all’essenziale i suoi discepoli, le folle che incontra e persino i farisei che spesso definisce ipocriti. Non si tira indietro di fronte ad un invito a pranzo da parte di un fariseo e approfitta proprio di quell’occasione per aiutare quell’uomo ad andare al di là delle regole, dei gesti, dell’osservanza a precetti ricevuti, non per evitarli ma per andare al cuore stesso di questo ci è stato insegnato. Mettiamoci anche noi di fronte alle motivazioni del nostro agire: studio solo per la sufficienza (o per far contenta la mamma) o perché ho compreso, nonostante la fatica e l’impegno, che lo studio fa bene a me e al mio futuro? Faccio un regalo solo per dovere o per comunicare affetto e rendere felice il destinatario? Prego e vado a messa solo per senso del dovere (e per non sentire il richiamo da parte del prete) o perché nella preghiera e nella celebrazione eucaristica posso incontrare il Signore della vita?

Per arrivare alla purezza delle nostre intenzioni, Gesù ci invita oggi a vivere la carità fraterna, a considerare l’altro un amico da amare e da accogliere così com’è. Ci conceda il Signore di amarlo sopra ogni cosa sapendo andare in profondità in quell’intimo di noi stessi che solo Lui può abitare.

Preghiera

Insegnami, Signore, ad amare il fratello che mi poni accanto, con i suoi pregi e i suoi difetti, con le sue doti e i suoi limiti che solo Tu sai amare davvero. Insegnami a vivere da uomo libero dall’ipocrisia che rovina il cuore e le relazioni. E così sia!

Impegno

Oggi dedicherò un po’ del mio tempo per pregare per tutte le persone che vivono nell’ipocrisia, che sono belli e corretti all’esterno, ma dentro nutrono rancori, vendette, cattiverie. Prego per tutti coloro che non riescono a vivere nella verità e nella semplicità. Chiunque essi siano, li affido al Signore.

Commento a cura di Suor Katia Vecchini fdo (Suore Figlie dell’Oratorio)

Il volumetto dal quale è stato tratto il commento è stato curato da don Dino Lanza (cdv@diocesipatti.it) – Centro Diocesano Vocazioni, di Patti (Me).

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Date in elemosina, ed ecco, per voi tutto sarà puro.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 11, 37-41

In quel tempo, mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.

Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l’esterno non ha forse fatto anche l’interno? Date piuttosto in elemosina quello che c’è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro».

Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.