Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 7 Giugno 2021

30

Le Beatitudini sostituiscono i dieci comandamenti del primo Testamento, cioè sono la traduzione voluta da Gesù del decalogo. In pratica della felicità, chi vive ciò che queste Beatitudini proclamano vive felice già fin d’ora e sia accaparra la felicità eterna.

Certo, non è facile vivere secondo lo spirito delle beatitudini, ma questo è lo spirito di Gesù, questa è la Magna Charta del cristiano. Basta vivere la prima, Beati i poveri in spirito, che racchiude tutte le  altre e cioè basta considerarsi veramente figli di Dio dipendenti dal Padre, abbandonati alle cure delle sue mani, camminare mano nella mano con Dio!

Lo spirito delle beatitudini non si compra è un dono fatto a chi si mette nudo di fronte a Dio, a chi offre la propria vita al Dio dell’impossibile perché la trasformi a sua immagine. Chi vive lo spirito delle beatitudini vive della Grazia di Dio, è felice e rende sempre felice gli altri. Questa Parola oggi ci interroga sul nostro essere felici o meno.

Se non lo siamo…forse dobbiamo rileggere questa pagina con occhi e cuore nuovo, quelli che dobbiamo chiedere a Gesù che ci ha dato questa mappa della felicità. Se sono felice io, rendo felici gli altri. Sr Palmarita Guida 


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedentedon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 7 Giugno 2021
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 7 Giugno 2021