Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 7 Aprile 2022

88

- Pubblicità -

Forse non ce lo immaginiamo Gesù che si nasconde nel tempio per sfuggire alla lapidazione… Eppure è stato così. Più che ricevere le pietre, è lui che getta la pietra dello scandalo contro i giudei i quali non capiscono nulla della sua identità di Figlio di Dio. Infatti gli dicono :chi ti credi di essere???

Ancora oggi Gesù usa questo metodo con noi: getta la pietra che ci scandalizza per vedere sino a che punto lo conosciamo, comprendiamo il Padre e il suo mistero d’amore. Ci scandalizta la sua misericordia verso tutti, perché vorremmo un Dio giudice che punisce chi sbaglia, ci scandalizza la sua passività di fronte alla cattiveria degli uomini, ci scandalizza il suo silenzio di fronte al grido di dolore di molti che soffrono…

Ancora oggi Dio ci scandalizza perché siamo lontani dalle sue logiche. Come i giudei. E Gesù si nasconde, sembra non ci sia, proprio come in questo momento storico che stiamo attraversando da due anni ormai. Eppure Egli c’è. Se vogliamo vederlo, dobbiamo conoscere il Padre misericordioso. E scopriremo la Pace oltre alla sua misericordia, che ci fa vivere e vedere il mondo con occhi nuovi, gli occhi di Dio.
Oggi mi chiedo quanto mi scandalizza ancora un Dio che presumo di conoscere.


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 7 Aprile 2022
Articolo successivoEnzo Bianchi – Commento al Vangelo del 7 Aprile 2022