Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 7 Agosto 2020

109

È interessante oggi e rispondere alle due domande di Gesù: quale vantaggio hai se guadagni il mondo intero e poi perdi la tua vita? con che cosa puoi scambiare la tua vita… che cosa puoi dare in cambio della tua vita? domande alle quali è difficile rispondere perché semplicemente non c’è le poniamo mai. Pensiamo che tutto ci sia dovuto, la vita stessa ci sia dovuta, invece la vita è un dono che ci viene dato da Dio e questo dono ritornerà a Dio quando  deciderà di riprendere la nostra vita e di immergerla nella sua, in quella infinita, dove vedremo tutto in modo chiaro della nostra vita.

Questo significa ritrovarla. Ma questo ritrovamento, questo dare senso pieno, non è solo ultimo o escatologico è un ritrovamento presente. È una sensazione che avvertiamo anche sulla pelle quando diamo senso alla nostra vita, perché abbiamo seguito Gesù, perché abbiamo sposato la causa di Cristo, perché vogliamo vivere e decidiamo di vivere nell’amore.

Tutto questo fa sì che noi diamo senso alla nostra vita: è una vita riuscita, non è una vita persa, anche se ci affanniamo a guadagnare tutto ciò che possiamo ad accaparrare, ad accumulare la nostra avidità… la certezza è che tutto lasceremo il giorno in cui varcheremo la soglia di questa terra per la vera casa che ci ospiterà in eterno. Basta solo pensare a questo perché la nostra vita possa essere più vera, più piena di significato, abitata dall’amore, l’unico mezzo per non perdere la vita.

Quando la nostra vita è piena di amore nessuna logica di perversione la può tirar via da questo solco nel quale Dio cammina con noi. Rispondiamo oggi alle domande di Gesù e avremo luce per comprendere cosa significhi ritrovare o perdere la propria vita.


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade