Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 30 Aprile 2022

71

- Pubblicità -

Nella barca della nostra vita quanta paura c’è! Paura di vivere e paura di morire. Paure personali e paure collettive… Come quella della pandemia, della guerra in corso… Ma la paura è estranea a Dio. Viene dal maligno. L’unica “paura ” che Dio apprezza in noi è il suo santo timore che è un dono dello Spirito , cioè la “paura” di far dispiacere il Signore , di amareggiarlo con la nostra indifferenza o ipocrisia.

La paura è irrazionale. Ci guida verso la nostra distruzione. Soprattutto quando attraversiamo periodi burrascosi, difficili…e ci sentiamo in balia delle onde. Allora dobbiamo sapere che Gesù è lì e ci dice:non aver paura, sono Io qui a gestire questa tua situazione. Quando pensiamo di potercela sbrigare da soli…perdiamo sempre perché senza Gesù non possiamo fare nulla.

Oggi rimetto nelle mani di Gesù le mie paure,quelle che mi tengono bloccato, certo che Egli le gettera’in fondo al mare della sua misericordia. E mi ripeto nel cuore:sono Io non aver paura!
Dio ci vuole audaci e in pace.


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedenteIl Salmo Responsoriale di domenica 1 Maggio 2022 (con musica) – Salmo 29 (30)
Articolo successivoGesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 30 Aprile 2022