Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 30 Aprile 2020

220

Dio vuole essere conosciuto da tutti e per questo nel suo piano di salvezza ha scelto il Figlio suo per farsi riconoscere, per rivelarsi. Solo attraverso Gesù noi possiamo conoscere Dio, il Padre. Non ci sono altre vie.

Quando non riusciamo a conoscere Dio ci dobbiamo interrogare  su quale sia la nostra esperienza di Gesù. Possiamo avere tante fantasie su Dio, tante immagini su Dio: un Dio fatto a nostra immagine e somiglianza non è mai il Dio di Gesù di Nazareth il quale è l’unico che ha il potere di darci la vita eterna. 

Attraverso Gesù non solo conosciamo il vero Dio ma viviamo in lui con lui e per lui sin d’ora. Oggi voglio riflettere sugli impedimenti che io metto a questa conoscenza di Dio al non lasciarmi istruire nell’amore (perché questa è la conoscenza di Dio non è una conoscenza intellettiva è una conoscenza esperienziale è la conoscenza del suo amore donatomi nella persona di Gesù) e come io  impedisco  agli altri di conoscere Dio nella mia vita perché più che attirarli a Lui, li scandalizzo con la mia incoerenza.

Chi conosce Gesù perché fa esperienza del suo Amore nel suo Corpo donato, nella sua Parola e nella carne dei Poveri,   allora riceve in dono la vita eterna che inizia già qui. Chiedo al Padre di attirarmi sempre più verso suo Figlio perché Egli attraverso di me, attiri  i miei fratelli al Padre, all’Amore, l’unico necessario per vivere. Sr palmarita guida.


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade