Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 3 Agosto 2020

95

Quante brutte cose ci fa fare la paura! La paura ci rende schiavi di noi stessi, qualsiasi tipo di paura ti fa vedere l’altro come un nemico e molte volte anche noi stessi come nemici a noi stessi.

Gesù è l’unico che può liberarci dalla paura ontologica di ciascun uomo, che affonda le sue radici nella morte: la paura di morire. Gesù ha vinto la morte per questo è l’unico che può liberarci dalla paura: paura delle malattie, paura del futuro incerto, paura di prendere fregature della vita, paura di non essere amati, paura di non saper amare.. tante paure piccole e grandi… quotidiane, che ci tolgono il respiro, che ci danno la fanno nel camminare lungo le strade della vita.

Su questa barca facciamo salire Gesù  soprattutto nei momenti di difficoltà, quando tutto sembra andarci contro: lì bisogna invocare la sua presenza e la sua potenza. Potenza libérant e, potenza che guarisce, come in questa pagina splendida che Matteo ci offre. Gesù solo libera dalla paura e guarisce tutti coloro che gli vengono portati vicino dopo la traversata del Lago.

Quindi essere guariti dalla paura significa essere liberati. Liberazione e guarigione sono sinonimi nei Vangeli. Non posso essere guarito se non sono liberato e viceversa. Che il Signore oggi ci conceda questa grazia. 

Invochiamo con tutto il cuore: Signore guariscimi e Liberami da ogni mia paura perché la tua vita e la potenza della tua Resurrezione vivano in me!


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade