Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 26 Ottobre 2020

97

Gesù è l’unico che ci vede nelle nostre infermità, nei nostri ripiegamenti… Quelli che ci tolgono la speranza, che non ci fanno guardare il Cielo ma solo il fazzoletto di terra su cui poggiamo.

Ci chiama a sé e ci guarusce, curandoci con il suo Amore. In questa donna ricurva che non poteva ormai guardare negli occhi nessuno… Gesù è intervenuto infrangendo ogni legge, contro ogni ipocrisia.

Ancora oggi lo fa se ci lasciamo guardare nel profondo come ha fatto quella donna. Lei non poteva guardarlo a causa della sua infermità, ma si è lasciata guardare e quando si è sentita chiamare è andata verso di lui così come poteva. Un bell’esempio di come si superano i nostri limiti e ripiegamenti. Ci vuole un po’ di coraggio e di curiosità per le sorprese di Dio.

Ma bisogna lasciarsi guardare, mettere a nudo, non nasconderci più davanti a Dio. Egli può tutto e in qualsiasi momento della nostra vita. Siamo fatti per vivere in pienezza, per glorificare Dio delle sue meraviglie. Lasciamoci guardare nel cuore e lì ascolteremo la sua Voce che ci chiama a liberarci, ad esultare a vivere.

Allargando i confini delle nostre “vedute” vedremo Dio all’opera nella nostra vita. Sr palmarita guida 


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade