Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 22 Luglio 2021

15

Oggi festa di Santa Maria Maddalena, icona del femminismo cattolico potremmo dire! Questa donna innamorata di Gesù ci fa capire  la predilezione per la donna emarginata dalla cultura di ieri e di oggi. Dio non fa preferenze di persone e invita Maria di Magdala ad annunciare ai suoi amici l’evento impensabile della sua Resurrezione, l’evento che ha cambiato la storia della salvezza.

Gesù ha scelto Maria fra tutti, questa donna che egli stesso aveva liberato e guarito e che aveva votato la sua vita per lui. Maria di Magdala cercava di possedere Gesù anche dopo la sua morte, ma nel giardino della Resurrezione avviene un capovolgimento: è Gesù che possiederà Maria. È questa la vera Mistica: lasciarsi possedere dall’amore di Gesù. È questo il passaggio dalla religione alla fede.

Nella religione  cerco di possedere Dio, nella Fede io mi lascio possedere dall’amore di Dio. Allora Maria Maddalena è l’icona di tutti coloro che si lasciano a liberare, guarire e possedere da questo amore e diventano per questo testimoni coraggiosi di un amore che oltrepassa il tempo e lo spazio.

Che Maria Maddalena ci aiuti a vivere la vera dimensione dell’amore e della testimonianza! Che ella ci aiuti a rendere la Chiesa meno misogina e più complementare.


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedentedon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 22 Luglio 2021
Articolo successivoMonastero di Bose – Commento al Vangelo del giorno – 22 Luglio 2021