Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 21 Luglio 2020

115

Ormai Maria e il suo clan familiare hanno perso il controllo su Gesù. Gesù ha lasciato la sua casa ed è un itinerante: predica la buona novella dell’amore di Dio in terra, guarisce libera dai demoni, compie prodigi…  è uno che esce fuori dalle righe, è un tipo strano, un po’ folle come già qualcuno dice.

E allora la preoccupazione di Maria e della sua famiglia è di raggiungerlo, di vedere cosa fa, come sta… ma forse anche la tentazione di riportarlo a casa, di farlo ritornare alla “normalità”. Essi non sanno che non è quella la volontà di Dio: impedire a Gesù la sua missione. Proprio per questo Gesù prende la parola e si rivolge a tutti i suoi discepoli che invece lo seguono, costituendoli  sua nuova famiglia.

Una famiglia spirituale non più carnale, una famiglia che sposa completamente la missione di Gesù, che sposa la volontà di Dio su Gesù e sul mondo intero. La famiglia nuova di Gesù è la famiglia innestata nello Spirito, quella famiglia che si nutre degli stessi sentimenti di Gesù, i sentimenti che Gesù ha verso il Padre ma anche verso tutta l’umanità. La famiglia che vive dello spirito del Risorto. Noi siamo la famiglia di Gesù nella misura in cui viviamo esattamente dello Spirito di Gesù.

Quando viviamo la volontà di Dio che è una volontà di amore, quando costruiamo il Regno qui in terra ogni giorno, secondo questa prospettiva di amore. Ci escludiamo dalla famiglia di Gesù e quindi dalla sua appartenenza se non abbiamo il suo Spirito. Se vogliamo controllare tutto nella nostra vita nella vita degli altri, nella vita della chiesa, se al posto della fede viviamo di religione…

Se guardiamo più ai nostri interessi che a quelli di Dio. Se vogliamo appartenere veramente a Gesù, far parte della sua famiglia, l’unica via è la sua sequela, senza se e senza ma, senza cercare di riportare Gesù nei nostri schemi mentali, nelle nostre abitudini, nella nostra normalità. Gesù è sempre Oltre ed è sempre Altro. Seguirlo sul serio è un atto di coraggio che viene ripagato con la gioia di appartenergli. E quale gioia più grande? Sr Palmarita Guida 


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade