Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 20 Ottobre 2020

101

Con questa parabola o similitudine e Gesù vuoil far capire ai suoi ascoltatori chi è veramente Dio, e rovescia completamente le posizioni: non siamo noi che serviamo Dio ma è Dio che ci serve con il suo Amore.

Un Dio che si mette a servizio dell’uomo come la parabola ci indica si è mai visto? Un padrone di casa che ritorna nella sua abitazione in piena notte, e si mette a servire la cena ai suoi servi? Immagine contraddittoria, paradossale… bene con questa immagine Gesù ci dice che Dio ci serve con il suo Amore.

Il Signore è a servizio della nostra vita, della nostra crescita della nostra Santità, e usa tutti i mezzi e gli strumenti per poterlo fare mettendosi al nostro fianco discretamente, giorno per giorno ci sfama con il suo Amore, con la sua misericordia, con la sua Grazia, con la luce che mette nel nostro cuore, nella nostra mente, con la sua Provvidenza. Tutto questo è il servizio che Dio fa all’umanità. Un Dio che dopo aver creato l’uomo, lo serve, lo sfama, un Dio umile un Dio operoso un Dio efficiente un Dio amico, un Dio padre della sua creatura.

Solo un padre e una madre si preoccupano di sfamare i propri figli, di servirli nell’amore di non far mancare niente…di portarli alla realizzazione piena di sé stessi. Servendoci Dio ci ama e amandoci ci rende liberi e pienamente uomini-e-donne. Lasciamoci servire da Dio, lasciamoci cioè amare da Dio: questo è il primo dei comandamenti.


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade