Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 20 Luglio 2021

23

Chi sono i familiari di Gesù? Chi riconosce in Dio il  padre suo, chi si sente figlio del Padre Celeste. Costui diventa fratello, sorella e madre di Gesù, cioè diventa suo familiare, suo intimo. È Gesù che ci ha rivelato il volto del Padre, entrando nel cuore di Gesù in un rapporto intimo con lui solo allora diventiamo suoi fratelli solo allora ci riconosciamo figli del Padre misericordioso.

E quando ci riconosciamo figli non possiamo fare a meno di entrare nella volontà del Padre che è sempre una volontà di amore, di felicità, di benessere integrale della persona. Quando ci sentiamo figli di tale Padre solo allora riusciamo a comprendere che cosa significa fare la volontà di Dio, ancora meglio accoglierla come dono, e cercarla con la sete dell’anima.

La volontà di Dio è il suo amore per noi: sentirsi figli significa entrare in questo dinamismo di amore che ci fa accogliere l’amore e donarlo gratuitamente. E poi ci accorgeremo che quel rapporto di figliolanza ha sviluppato in noi la maternità per molti. Diventiamo madri, padri, sorelle e fratelli di molte persone che generiamo all’amore.

Oggi mi chiedo quanto questa relazione intima con Gesù ha posto nella mia quotidianità. Mi sento familiare di Gesù per consolare anche il suo cuore da tanta estraneità che questo mondo gli testimonia?


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedentep. Enzo Fortunato – Commento al Vangelo del 20 Luglio 2021
Articolo successivoFabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 20 Luglio 2021